Incontro con Walter Dias – Il ruolo della Musica nei Rituali di Santo Daime

Abbiamo intervistato Walter Dias uno dei fondatori di Céu do Vale di Pindamonhangaba – (Brasil). Il centro spirituale è legato alla dottrina del Santo Daime fondata da Mestre Irineu Serra che sincretizza 3 elementi di base: il pensiero sciamanico degli indigeni dell’Amazzonia, il Cristianesimo primitivo del Cristo vivo e il pensiero esoterico moderno.

Walter ci ha spiegato il ruolo della musica all’interno della dottrina: “Nei rituali, dopo essere entrati in contatto con il sacramento (la pianta), si balla e si canta all’interno di una corrente spirituale. Si tratta di una dottrina musicale; attraverso l’uso del sacramento gli inni vengono ricevuti, captati, già in forma musicale e portano la nostra verità, le nostre credenze e le lodi agli esseri divini. Il canto fa parte della tecnica di espansione della coscienza grazie a 3 caratteristiche principali:

  1. L’ esercizio respiratorio: la respirazione viene effettuata nell’intervallo tra una frase e l’altra, questo promuove questa espansione di coscienza.
  2. L’effetto mantrico: l’orazione cantata e ripetuta, come tecnica arcaica coltivata dai monaci buddisti, porta un effetto che permette alle persone di connettersi con l’universo spirituale, con il mondo invisibile.
  3. La presenza: la mente si preoccupa sempre di quello che può succedere nel futuro o di quello che è sucesso nel passato, quando la persona canta in un gruppo, facendo attenzione a tutti i dettagli che promuovono l’armonia, è più facile vivere il momento presente, questo è importante per entrare nella corrente spirituale del lavoro del Daime.

Grazie Walter per i tuoi insegnamenti!


SOSTIENI QUESTO PROGETTO:

SCARICA IL MIO ULTIMO PEZZO "PLANET 8"

(HandPan & Sintetizzatore analogico in 432 hz)

Scopri il progetto IKARUNCHI – TRIBU VIBES

english

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.